X – L’utopia

Ogni mossa è un passo, e intanto ne avete già fatti nove: il cammino verso lo Stilmedio è iniziato. Con il decimo raggiungerete l’utopia concreta, un altro straordinario ossimoro che vi porterà all’equilibrio. L’utopia, un non luogo, è ciò che dovete (ri)cercare. Come? Ve lo spiego con le parole di un grande scrittore, Eduardo Galeano: “l’utopia è là nell’orizzonte. Mi avvicino di due passi e lei si distanzia di due passi. Cammino 10 passi e l’orizzonte corre 10 passi. Per tanto che cammini non lo raggiungerò mai. A che serve l’utopia? Serve per questo: perché io non smetta mai di camminare”.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *