IX – Lo stilmedio

Lo stilmedio è l’insieme di tutte le “mosse” appena disegnate e descritte, ne è la sintesi più “alta”. Sintesi che dovete trovare innanzitutto a livello personale/individuale. Ognuno declina e adatta il suo stilmedio in base al genere, all’età, al luogo dove vive, alle relazioni e tradizioni, seguendo con semplicità i pilastri di base, i valori di fondo, i confini indicati nelle figure geometriche che abbiamo tracciato assieme.
Per raggiungere l’obiettivo medio dovete imparare a sentire e a curare i vostri organi, soprattutto: cervello, intestino e cuore.
Il cervello, la mente, che è la sede della vostra multiforme intelligenza, va nutrito come è più della pancia. Anche se gli alimenti sono diversi, i cosiddetti stimoli cognitivi..

L’intestino ricava energia dal cibo che gli forniamo e possiede il sistema nervoso più esteso dopo quello del cervello. Per questo presiede anche alla nostra emotività: felicità, depressione originano anche da qui.

E poi il cuore, che presiede la circolazione (del sangue) e le nostre relazioni comprese quelle affettive, che sono il sale della vita (di sale inteso come cloruro di sodio mi raccomando assai poco).
Tutto questo vi servirà per raggiungere un equilibrio psico-fisico medio.
Cominciamo con l’applicare il buon senso – ridurre le porzioni, rispettare le proporzioni, volere quanto basta e niente di troppo come scolpito nel tempio di Apollo a Delfi – e rientrare nel buon gusto per le cose giuste.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *